Skip to content

Ecco la storia di una piccola realtà bergamasca che è passata dall’essere una modesta azienda di provincia,
a diventare un punto di riferimento nella produzione di prefabbricati in Italia

Sono Marco Alborghetti e sono titolare di Pigreco Group.

Tuttavia non è sempre stato così. 

Nonostante l’azienda abbia origini familiari, io non rientro in quei rampolli di famiglia che, una volta finiti gli studi, gli sono state date le redini dell’azienda.

Il mio ingresso è partito dalla porta sul retro, facendo il manovale.

Insomma, come tutti, o quasi, anch’io ho dovuto fare la mia gavetta. 

Una gavetta che è servita a conoscere le differenze tra i materiali, le varie modalità di costruzione dei monoblocchi, cimentarmi in soluzioni abitative molto diverse tra loro.

In fondo, che credibilità avrei oggi di fronte ai miei clienti, se fossi da subito entrato dalla porta principale e non fossi in grado di capire le loro esigenze e trovare delle soluzioni su misura?

Insomma…

Se ne sono fatti di passi in avanti da quando sono entrato e Pigreco Group. Era solo una piccola realtà bergamasca che produceva prefabbricati totalmente artigianali (per una produzione complessiva di circa 40 unità l’anno), ora è una realtà all’avanguardia capace di progettare e realizzare soluzioni su misura a partire dalle esigenze di spazio e di utilizzo di ogni cantiere.

Ma per capire in che modo è cambiata bisogna portare indietro le lancette del tempo e ritornare all’ormai lontano 1996, anno in cui nacque Pigreco Srl.

Nonostante le piccole dimensioni del capannone che ospitava l’azienda, quello spazio modesto avrebbe fatto da incubatore per lo sviluppo e la crescita della società negli anni avvenire.

Il primo momento in cui ci si rese conto che quello spazio stava iniziando a stare stretto fu nel 2003, anno in cui la sede aziendale si trasferisce a Torre De Roveri. 

Questo cambiamento offre anche un’opportunità per ristrutturare la produzione, concentrandosi prevalentemente nella realizzazione di Box da cantiere, spogliatoi per l’edilizia, cabine silenti e barriere acustiche per l’industria.

Queste prime importanti evoluzioni modificano il Dna di Pigreco, portando un’innovazione che cambierà le carte in gioco nell’industria dei prefabbricati.

In un mercato dove i cantieri adottavano ancora prefabbricati obsoleti (e alcune volte addirittura non a norma di legge), Pigreco Group ha contribuito a modernizzare queste strutture apportando 3 tipi di cambiamenti molto significativi:

1) Garantendo che i prefabbricati mantenessero una temperatura ideale sia d’estate che d’inverno.

Questo è possibile grazie ad un tipo di coibentazione costituita da schiuma espansa rigida in poliuretano iniettata tra due laminati d’acciaio zincato a caldo e preverniciato a fuoco.

Tale coibentazione garantisce un elevato ed uniforme coefficiente di isolamento, nonché l’irrigidimento strutturale.

Da sottolineare, però, che è comunque prevista la possibilità di applicare all’interno del prefabbricato un sistema di climatizzazione che permetterà di mantenere costante la temperatura.

2) Creando strutture resistenti alle intemperie.

Soprattutto i monoblocchi da cantiere, spesso esposti tutto l’anno ad ogni tipo di intemperia, si usurano molto in fretta.

Per evitare che marciscano e al fine di garantire una resistenza nel lungo periodo, si è pensato ad un basamento formato da una struttura in tubolare e da lamiere grecate che danno portanza e fanno da barriera.


3) Eliminando il problema delle infiltrazioni d’acqua.

Specie i prefabbricati destinati ai cantieri sono soggetti a spostamenti e a situazioni dove la struttura viene sollecitata, per questo risulta importante garantire una struttura che non abbia problemi d’acqua. Pigreco, dopo svariati test e perfezionamenti, è riuscito ad eliminarlo in questo modo:

  • utilizzando pannelli coibentati autoportanti,
  • sottoponendo i rivestimenti delle pareti sia all’interno che all’esterno a 7 trattamenti consecutivi,
  • adottando bordature “nobili” in laminato d’acciaio a “U” preverniciato.

Questi cambiamenti non sono passati indifferenti agli occhi dei clienti e dei partner di Pigreco, tanto che nel corso di pochi anni l’azienda ha avuto una radicale implementazione produttiva, toccando il suo apice nel 2020, passando da 10.000 Box realizzati a più di 150.000 mq di Pannelli coibentati lavorati.

Sulla base di questo impulso viene ampliato anche l’ufficio tecnico e quello amministrativo e, nel contempo, viene ottenuta l’importante certificazione EN1090-1:2009+A1/2/2011 come produttori di prefabbricati metallici. 

Ora…

Ti ho raccontato alcuni dei risultati raggiunti e degli ammodernamenti apportati, ma com’è stato possibile?

Ok che sono entrato dalla porta del retro, ma non avrai pensato che ho fatto tutto da solo vero?

Non so te, ma io non credo molto nel mito dell’imprenditore che si fa da solo.

Ogni risultato, soprattutto se grande, è frutto di un lavoro di gruppo. E anche per Pigreco è stato così.

Vorrei quindi presentarti le persone che dietro le quinte lavorano al mio fianco e a quello dei clienti e dei partner di Pigreco.

Ad oggi Pigreco conta circa 30 collaboratori, e nonostante siano anni che lavoriamo assieme, riescono ancora a stupirmi quando si inventano soluzioni ad hoc pur di soddisfare le esigenze dei nostri clienti (e credimi che in vent’anni ne abbiamo viste di tutti i tipi).

E per chi mi chiede ‘ma come fai Marco, dopo vent’anni ad avere ancora collaboratori entusiasti di lavorare nella tua attività?’, rispondo dicendo una cosa: il credere negli stessi valori.

Uno in particolare: l’importanza di customizzare i monoblocchi.

Oltre al fatto che i monoblocchi sono simili a delle enormi costruzioni Lego e diventerebbe un lavoro noioso se producessimo monoblocchi tipo catena di montaggio, tutti uguali tra loro…

…In questi 20 anni di esperienza abbiamo visto che l’esigenza di ogni cliente è unica, e per questo la nostra sfida è far sì che siano le strutture ad adattarsi ai clienti, non viceversa.

Una scelta che nel tempo è risultata vincente in quanto ci ha permesso non solo di diventare più competitivi sul mercato, ma soprattutto di trovare soluzioni innovative che senza la decisione di rendere customizzabile ogni monoblocco, non sarebbe stato possibile trovare. 

Ora, dopo questi piccoli grandi traguardi nel mondo delle costruzioni mobili, non resta che attendere e scoprire quali saranno le sfide future (e visti i cambiamenti repentini che si stanno verificando nel settore immobiliare, l’unica cosa certa è che ce ne saranno… molti).

Tuttavia, a prescindere siano le sfide e dai cambiamenti che incontreremo, una cosa è sicura: qui in Pigreco, mettere al centro i bisogni del cliente e proporgli una soluzione ad hoc, rimarrà la stella polare che guiderà qualsiasi scelta futura che prenderemo in Pigreco.

Non resta che attendere.

Alla prossima,

Marco Alborghetti. 

P.S. Giunto a questo punto, sia che tu abbia bisogno di un monoblocco da noleggiare o che tu abbia bisogno di un monoblocco da costruire da zero sulle tue necessità di spazio e di utilizzo, trovi qui sotto uno spazio per poterti mettere in contatto con il reparto assistenza. 

Mettici alla prova! Lascia i dati richiesti. Verrai ricontattato entro 24 ore.

1996
Anno di fondazione di Pigreco Srl
2000
Nel 2000, Massimiliano Alborghetti acquista la partecipazione totale di Pigreco e trasferisce l’azienda in un piccolo capannone alle porte di Bergamo, nel comune di Pedrengo. Con caparbietà e determinazione, questa piccola realtà manifatturiera amplia la propria produzione al più articolato mondo della prefabbricazione, producendo cabine destinate soprattutto al mondo edile oltre che industriale. Nella compagine aziendale è presente anche il fratello Marco.
2003
Nel 2003 la sede aziendale si trasferisce a Torre De Roveri. L'attività si concentra nella produzione di box da cantiere, spogliatoi per l’edilizia e in cabine silenti e barriere acustiche per l’industria.
2005
Pigreco fin dalle origini industria autonoma che progetta, realizza e commercializza i propri prodotti, evolve la produzione con l’inserimento di una nuova linea di produzione: le case mobili per il turismo.
2010
Ampliamento del magazzino e della sede produttiva con l’inserimento di nuove macchine automatiche per la saldatura delle strutture ed il taglio dei pannelli.
2013
Pigreco Srl viene assorbita da Pigreco Group Srl e Marco Alborghetti insieme al fratello Massimiliano assume le redini della nuova società. La dura crisi che ha colpito il mondo dell’edilizia viene superata orientando la produzione verso una clientela di tipo prevalentemente industriale e turistico.
2015
Sviluppo canale di vendita con progetti mirati per il mercato nazionale dei prefabbricati e degli shelter.
2016
Sviluppo canale di vendita con progetti mirati per il mercato nazionale delle case mobili.
2017
Pigreco inizia un rapporto di collaborazione con Move case mobili. Grazie a questa partnership, si raggiunge l’obiettivo di partecipare alla più importante fiera del settore case mobili in Italia con una casa mobile di propria produzione. Sempre nel 2017 viene ottenuto un importante omologa nel campo degli shelter per gli impianti di telecomunicazione.
2020
Nel corso del 2020 viene implementata la produzione di moduli prefabbricati raddoppiando la capacità produttiva, che passa ad una media di 1500 / 2000 m² di superficie di pavimento/mese. Sulla base di questo impulso viene ampliato anche l’ufficio tecnico e quello amministrativo e, nel contempo, viene ottenuta l’importante certificazione EN1090-1:2009+A1/2/2011 quali produttori di prefabbricati metallici.

L’azienda a regime si struttura sulla collaborazione di 25 / 30 persone occupate su due reparti produttivi

Vuoi metterci alla prova?

Condividi quelle che sono le tue necessità, ti aiuteremo a trovare la soluzione.

Mettiti in contatto senza vincoli con il nostro reparto di assistenza per scoprire ciò che Pigreco può fare per te.

Contattami via WhatsApp
Contatta Pigreco Monoblocchi
Invia